Categorie

Le Spezie

maggio 17, 2009

 
 
 

 

 La possibilità di curarsi per gli uomini primitivi erano ben poche ;per lo più si   affidavano  alle entità superiori o alla magia; le piante tuttavia ebbero un ruolo importantissimo ed in effetti i principi attivi in esse contenuti sono tuttora in uso .

Le virtù delle erbe probabilmente l’uomo le scoprì sin dai primordi della sua esistenza sulla terra usando le bacche di cui si nutriva e osservando gli animali .

Testimonianze dell´uso di erbe a scopi terapeutici, sono presenti in numerose parti del mondo, ad esempio in Egitto, dove è stato ritrovato il papiro di Ebers, datato 1500 a.c. che presenta la descrizione d´alcuni medicamenti a base d´erbe.
Sempre nell’antichità,come presso le popolazioni primitive in varie zone del mondo ,l´utilizzo delle piante era associata a riti magici o religiosi, infatti, spesso la loro raccolta, preparazione e somministrazione (molto delicate entrambe perché alcune  piante hanno anche , in dosi errate proprietà tossiche )erano riservate a figure particolari nelle comunità: sciamani , stregoni sacerdoti.

Nel mondo antico e medievale erano tra i prodotti di maggior valore, che da soli giustificavano l’apertura di nuove rotte commerciali. Ad esempio, nella Genesi (Antico Testamento), Giuseppe viene venduto in schiavitù dai suoi fratelli a mercanti di spezie. Nel poema biblico Cantico dei Cantici, il narratore compara la sua amata con diverse spezie.Assunsero grandissima importanza  ed erano fonte di ricchezza ; alcune provenivano dell’oriente attraverso vie commerciali come la Via della Seta  che collegava il Mediterraneo alla Cina, attraverso le grandi montagne del Karakorum.Lungo le vie carovaniere  sorserocittà commerciali come Samarcanda,oggi in Uzbekistan ,

Samarcanda sulla via della seta

  dove ai tempi di Marco Polo si vendevano stoffe, oggetti di giada, uova di struzzo ed anche spezie rare e preziose come il pepe, lo zenzero, la cannella, i chiodi di garofano e la canfora, giunti in Cina attraverso una via marittima che congiungeva le isole Molucche e le Filippine. E’ attraverso queste vie commerciali che si trasmisero conoscenza e cultura.

Furono il motivo principale per cui il navigatore portoghese Vasco da Gama aprì la rotta per l’India, e furono anche uno dei motivi che spinsero Cristoforo Colombo che cercò finanziatori attratti dalla possibilità di avere nuove spezie da commerciare a cercare una rotta rapida e sicura per le Indie. .

 Le spezie ebbero pertanto un uso ampio al di fuori della cucina:

Oggi sono utilizzate principalmente per carni, pesce, salse : io ogni volta che mi reco all’estero, specie nei mercati orientali ,ne  faccio grande  scorta; attenzione ai vostri acquisti perché è facile essere ingannati con la consegna di spezie di scarsa qualità.

 Giunti a casa potrete conservarle chiuse in vasi di vetro.

Sono gradevolissime, per preparare bevande : the con anice stellato, semi di finocchio, chiodi di garofano, pepe nero in grani . Le aggiungo ai liquori e anche alle marmellate e conserve .

A scelta dipende dal vostro gusto: nelle marmellate la vaniglia è ottima , così come l’anice nelle prugne sotto alcol; fate da voi le vostre esperienze .Nelle marinate per la cacciagione, chiodi di garofano ,pepe in grani , peperoncino; il curry che io  aggiungo alla carne e lo zenzero alla pasta per i biscotti( in questo caso grattugiato ) dei dolci , o nelle zuppe di verdura, o nel pesce  : in questo caso fate il rizoma a fettine  e togliete la scorza e mettetelo crudo a cuocere con le verdure o con il pesce. Attente a non addentare le fette se non amate il sapore forte perché è piccantissimo ; se vi piace , e a me piace , mangiatelo pure . Alcune si usano in profumeria o  in cosmesi.Le spezie sono semi, frutti, radici, cortecce o sostanze vegetali usate in quantità irrisorie dal punto di vista nutrizionale come additivi per dare sapore ad un alimento.

Molte di queste sostanze hanno anche altri usi, ad esempio per la preservazione del cibo, in medicina, rituali religiosi, cosmesi o profumeria. la liquirizia ha proprietà officinali; l’aglio viene usato come vegetale nella cucina, e la noce moscata può essere usata come droga allucinogena. ovviamnete in quantità non modeste .

 In passato erano molto usate per coprire la scarsa freschezza dei cibi , specie la carne , per i quali non esistevano mezzi  di conservazione o per dare sapore considerato che il sale era pochissimo usato e costosissimo

 Le spezie si distinguono dalle erbe da cucina: queste ultime sono parti verdi o foglie fresche di piante usate per dare sapore, mentre le spezie non sono fresche ma sono in genere essiccate.

 Nella cucina italiana ne vengono usate poche in altre cucine sono usatissime . Personalmente amo molto la cucina araba e pertanto utilizzo spesso il curry, la vaniglia , la noce moscata, lo zenzero, la cannella . e altre .

VI darò un elenco solo di alcune  ricordandovi che sono molte di più di più.

 vai alla pagina successiva

 

 

 

No Comments Yet.

Leave a Reply