Categorie

Preparare la Tavola

gennaio 7, 2009

La tavola  è il centro di una cena o di un ricevimento

per prima cosa la tovaglia

 è lo sfondo su cui preparare la vostra tavola ; ho già ricordato l’ovvio: inamidata e ben stirata ; sceglietene una che

 si abbini ai piatti ; piatti bianchi e tovaglia bianca, a meno di non porre un tocco di colore o con i sottopiatti o con altri

elementi diventa un poco monotono .

.Il meglio sono appunto le tovaglie ricamate. Potete farle da voi,ereditarle dalla nonna  o acquistarle. Quella che vedete nella foto è stata da me   ricamata  con lo stesso disegno di un servizio di piatti .

 In ogni caso le tovaglie di fiandra  sono molto belle , sia coloratissime che chiare ; hanno poi il pregio di essere facili da stirare .Evitate , se non a Natale , le tovaglie dorate specie se abbinate a decorazioni colorate. : tutto libero per carnevale .

 Per avere qualche idea vistitate la  pagina Tovaglie Ricamate

innanzitutto  bisogna vedere  che cosa serve ,come disporlo ed avere sottomano tutto il necessario . 

In una tavola formale, il posto di ogni commensale,tenuto conto di piatti, quattro bicchieri, diverse posate,occupa circa cinquanta centimetri; meno se la tavola è più semplice;è bene tenere in casa alcune seggiole pieghevoli che consentono di sistemare maggior numero di persone ; quanto alla grandezza del tavolo, se il vostro non è allungabile potete provvedere con assi e dei cavalletti che si acquistano in tutti i magazzini ; è però necessario che la tovaglia abbia una caduta sufficiente a coprire … quello che deve restare nascosto .

 Circa la sistemazione degli ospiti attorno al tavolo,ci sono regole complicatissime che però valgono solo se la cena è formale  .In questi casi , sia che gli ospiti siano pochi o tanti , è meglio mettere vicino al piatto segnaposti con il nome delle persone. In cartoleria esistono piccoli biglietti decorati usabili una sola volta; altrimenti ci sono graziosi segnaposti in argento o peltro o silver adatti a sostenere il biglietto con il nome .Nelle occasioni meno formali io invito gli ospiti ,anche se molto numerosi, ad accomodarsi dove preferiscono ; dopo il caffè potranno scambiarsi i posti e chiacchierare in libertà.Una idea simpatica è preparare il menù scritto : potete predisporlo al computer o acquistare sempre in cartoleria quelli già pronti ovvero, come quello sopra, predisporlo voi al pc .

 

menu

              I Servizi da Tavola

Quando acquistate i nuovi servizi da tavola è sempre meglio scegliere non già quelli completi perché non appena, (e succede ,)si rompe qualche piatto,il servizio da buttare; le migliori marche italiane e straniere di porcellana da tavola producono  i classici,piatti il cui decoro viene ripetuto;sonoservizi componibili nel senso che vengono venduti nel numero di coperti che si desidera ; ricordate sempre di prendere piatti piani in numero doppio rispetto alle fondine : così per   sei persone, dodici  piatti  piani . Nello stesso decoro acquistate le tazze da consommé , unitamente al loro piattino; per i dessert potete anche usare  ciotole di crisatallo sempre con il piattino uguale , che consentono di essere abbinate a qualsiasi servizio.

Quanto ai bicchieri ; nel nostro paese ci sono vetrerie  ottime che producono da sempre  certi modelli e sonoin grado di spedirvi

i pezzi che siano andati rotti .Per i bicchieri io 

io preferisco quelli a calice  a gambo lungo o corto  perché più adatti ad una tavola elegante; comunque ci sono bei bicchieri anche bassi .Il servizio deve comprendere  almeno due bicchieriper persona, acqua e vino ,ma il necessario sono tre : acqua, vino bianco e vino rosso, a cui aggiungere la flute .Quanto a questa oggi non si usa più la coppa per lo champagne  ma si preferisce appunto questo tipo di bicchiere.

Circa il decoro, è prudente ripiegare su elementi che possano essere  abbinati con facilità, cioè piatti chiari con un decoro semplice al bordo oppure monocolore  ma decorati per esempio a rilievo. Se  potete possedere vari servizi di piatti e bicchieri… allora sbizzarritevi nei decori e nei colori .Ricordate di accertarvi che le porcellane possano essere messe in

 

bicchierilavastoviglie e che il cristallo in lavastoviglie si opacizza .

Le posate  possono essere di acciaio e ve ne sono di molto belle o di argento ; è bene che le forchette siano in numero doppio, cioè  ventiquattro  nel servizio da  dodici per consentire un  primo piatto ed unl secondo; ciò varrebbe anche per i coltelli, per tutti i casi in cui  si vuole servire un piatto di mezzo e anche un secondo di carne .Si aggiungono le forchettine da dessert e i coltelli piccoli oltre ai cucchiaini da dolce e da caffè.

      tazzeconsomme                                  tazza da consommè

             coppette per macedonia o gelatomacedonia

Riassumendo

I pranzi e le cene importanti richiedono:
il sottopiatto (per tutta la durata del pranzo non verra’ mai tolto), il piatto piano, la fondina;

a destra dei piatti:
uno o due  coltelli (con la lama rivolta verso l’interno) e il cucchiaio;

a sinistra dei piatti:
una o due forchette (secondo il menu’) e il tovagliolo piegato in modo semplice, a rettangolo o a triangolo;


in alto, sopra il piatto:
le posate da dessert (manico della forchettina a sinistra, il coltellino o il cucchiaino con l’impugnatura a destra);

sopra le posate di destra:
i bicchieri fino ad un massimo di quattro, con questo ordine partendo da sinistra:
per l’acqua (grande), per il vino bianco (medio), per il vino rosso;
dietro, l’eventuale bicchiere per il dessert o lo spumante;

sopra le posate di sinistra:
il piattino per il pane;
eventuali segnaposti, dietro le posate da dessert.
Il sale e il pepe negli appositi contenitori o in ciotoline provviste di adeguato cucchiaino;
Le coppe lavadita, si portano in tavola sul piattino da frutta coperto da un centrino o da un tovagliolino,servono per lavare la punta delle dita, asciugate poi con il tovagliolo nel caso siano serviti crostacei o frutti di mare che tollerano l’uso delle mani .

tav5

 

 

 

 

La tavola formale prevedetavolaforma

1)Due piatti piani, piatto per gli antipasti, fondina se necessaria per persona , tazza per consommè.

2)Piatto da dessert ; potete procurarvi  un servizio da dessert anche diverso da quello principale  ; in tal caso il cristallo è una soluzione perché ha una propria autonomia ; è bene acquistare anche le coppette da macedonia uguali ; queste sono utilizzabili per gelati o macedonia sempre con il loro piattino uguale .

3) Quattro bicchieri  di cristallo per persona .

4) Posate d’argento : due forchette , due coltelli ,cucchiaio ,forchetta e coltello e cucchiaino da dessert per ogni persona .

5)Caraffa per acqua.

6) Caraffa per il vino ; se servite vini  di pregio è meglio presentarli in bottiglia ( alcune padrone di casa riempivano le caraffe con vini di scarsa qualità supponendo che gli ospiti non se ne accorgessero); in ogni caso usate sempre i salvagoccia per evitare di macchiare la tovaglia –

7)Piattino da pane di argento.

8) Segnaposto.

9)Sottopiatti .

10) piatti di portata , zuppiera ,legumiera .

11)posate di servizio : mestolo per consommè o minestra in brodo, cucchiaio per risotti ; posate da insalata ; cucchiaio e forchetta  per i secondi,posate per dolce , cucchiaio per macedonia .

  A meno che non siate fra amici in confidenza , se servite pesce si dovrebbero utilizzare le apposite posate .Eviteremo di servire cibi particolari tipo le lumache , che necessitano di uno strumento  apposito o le aragoste  ,per la stessa ragione.

 In ogni caso come ho già detto ci sono graziosi servizi da tavola in vendita in grandi magazzini; bicchieri di vetro ugualmente piacevoli, posate di lega o di acciaio ; sottopiatti di vetro.

La tavola informaletavola3

 1) almeno due bicchieri  per persona.

2) due  piatti piani, fondina, piatto per dessert.

3)due forchette un coltello ,cucchiaio, cucchiaino da dessert.

4) cestino da pane

 5)piatti di portata  e posate .

 Qualche accorgimento: in occasioni come queste , i primi piatti rustici come le zuppe possono essere presentati anche nelle pentole di coccio, così la cacciagione e i brasati e gli umidi.

 Il cestino da pane è bene sia rivestito da un tovagliolo .Acqua e vino nelle loro bottiglia . I piatti di portata si useranno per altri cibi e per le verdure cotte .

 I sottopiatti  possono essere di argento o di silver  potete trovare bei sottopiatti anche di vetro ; evitate per cortesia il cartone o il legno

                                         ALCUNE ANNOSE QUESTIONI

 Alcune questioni sono dibattute da sempre  e anche se voci autorevolissime hanno dato la soluzione  definitiva , mi permetto di aggiungere qualche parola : vero che i consommè anche con pasta  piccola si servono nelle apposite tazzine ; che i risotti si servono nei piatti piani riservando le fondine ad esempio alle zuppe; però se servirete il risotto nella fondina, potete essere perdonate e comunque è quasi certo che in una cena informale non offrirete il consommè pertanto il problema non si pone .  . Per me deve essere messo a sinistra del piatto, piegato a triangolo o quadrato. Al massimo, sempre a triangolo, sopra il piatto ; sul tovagliolo potete mettere il mazzolino di fiori omaggio ; molto grazioso il fermatovagliolo preparato a voi ; può essere un nastrino nei colori che avrete scelto per la tavola ,che lega assieme il tovagliolo ed un piccolo fiore .  Ci sono manuali che vi spiegano come  piegare i tovaglioli in forme bizzarre, come fiori, ochette o altro . Io lo eviterei ; la tavola elegante è semplice .

No Comments Yet.

Leave a Reply